News links Photo Newspapers frecciasu
Gruppi Gea
Associazione Gea - Psicologia Analitica e Filosofia Sperimentale
(Sito on line dal 1997)

Via Palestro 19/8 - 16122 Genova - Tel 339 5407999
Concetti cardine del nostro pensiero
I Gruppi GEA nella nostra ricerca

I gruppi GEA costituiscono il terreno in cui la novità coscienziale (l'individuazione) si radica nei singoli e diventa patrimonio collettivo producendo, in un movimento dialettico tra singoli e gruppo, la trasformazione delle piccole società che i gruppi stessi rappresentano ed il consolidamento nei singoli del nuovo punto di visione.
Si tratta di un punto di vista più elevato perchè "sovrapersonale", dunque "del gruppo" con il quale i singoli si mantengono in rapporto in un' ideale verticalità.
Il metodo trova le sue più immediate e naturali radici teoriche nel libro di S. Montefoschi "Il Sistema Uomo".

Attraverso tale metodo si vuol favorire l'abbandono delle dinamiche ripetitive (automatismi) che verrebbero rinforzate viceversa dall'orizzontalità psichica, ovvero da quel metodo che convogliasse libido ed attenzione soprattutto sulle dinamiche privatistiche dei soggetti di volta in volta in causa. Ciò non significa scavalcamento dei problemi psicologici egoici ed inconsci, anzi, il lavoro fondamentale consiste proprio nella trattazione della dimensione psichica per favorirne il massimo "scioglimento". Semplicemente viene dichiarato fin dall'inizio del lavoro il principio basilare che vede e tratta il gruppo GEA come simbolo e sostanza del Sè, dunque del lato universale interiore ed esteriore ad un tempo.
Ma esso è tutto questo inizialmente solo in potenza, pura inconscietà. Proprio per questo il lavoro è davvero duro. Il lavoro psicoanalitico in gruppo comporta l'attraversamento delle stesse fondamentali stazioni di lavoro psicoanalitico individuale. Basandosi su un pensiero psicoanalitico che si pone simbolicamente "Al di là del tabù dell'incesto", ovvero su di un pensiero psicoanalitico dialettico, i gruppi GEA riescono a seguire un metodo assolutamente "scandaloso" per ogni altro sistema di pensiero e di metodo che si mantengano garanti, oltre che fedeli e garantiti, dalla metateoria dell'ordinamento edipico.
Poichè ogni soggetto partecipante è a sua volta portatore di una pluralità di soggetti interiori (la pluralità del suo mondo interiore che già Jung considerava quale "personalità arcipelago") nonchè conoscente di una pluralità di soggetti esterni (la pluralità dei gruppi a cui egli appartiene) accade che un insieme di insiemi, un vasto numero di gruppi (e di singoli) venga toccato e trasformato attraverso il lavoro di ogni partecipante al gruppo GEA. Il lavoro in gruppo è faticoso ed esaltante ad un tempo per la capacità del gruppo di esaltare le ombre e le risorse della psiche umana, prima; le ombre e le risorse dello spirito, dopo.
Noi riteniamo che solo con il lavoro di gruppo, la prassi psicoanalitica può dispiegare appieno la sua potenzialità socialmente rivoluzionaria perchè solo un gruppo che miri esso stesso alla "propria" individuazione può accogliere e favorire l'individuazione dei suoi membri. Il gruppo GEA è un tentativo di superare la schizofrenia (il "dispensiero" orwelliano) del nostro vivere sociale, affettivo o istituzionale che esso sia, di modo che il lavoro psicoanalitico individuale, che pure è lavoro di primaria importanza sociale, non sia invalidato, come una eterna fatica di Sisifo, dalla stessa società.


Tutti i diritti sui testi qui consultabili
sono di esclusiva proprieta' dell'Associazione G.E.A. e dei rispettivi Autori.
Per qualsiasi utilizzo, anche non commerciale,
si prega prima di contattarci:

Associazione GEA
GENOVA - Via Palestro 19/8 - Tel. 339 5407999

 .

Cerca nel Web
  Cerca nel nostro sito
Estratto intervista su Rai 3

Alejandro Jodorowsky a Gea

1992 "Inaugurazione di Gea"

2011 "Sulla Terza Età"